{typo}

sostantivo inglese | ty·po | /ˈtaɪ.pəʊ/ : (fam.) refuso (m.), errore (m.) tipografico; errore (m.) di battitura.

Mi chiamo Piero Galastri e sono un giovanissimo ragazzo classe ’84. Mi raccomando, Piero, senza la “t”. Lavoro come grafico/art director a tempo pieno e dunque decido di riempire quel poco di tempo vuoto che mi rimane con un sacco di cose e progetti che finiscono sostanzialmente per incasinarmi la vita. La cosa ancora più stupida è che proprio non riesco a farne a meno! 

  • Ero molto attivo su Twitter, ora meno perché ho una vita (non è vero, è che lavoro troppo): @pieromod
  • Sono abbastanza attivo su Facebook, maledetto a te caro sig. Zuckerberg: piero.galastri
  • Qui su Behance trovate alcuni miei lavori di grafica/art direction: behance.net/pieromod
  • Se ti piace la Cina o la fotografia o comunque un racconto che parla di fatti che forse non conosci, qui trovi il mio ultimo progetto fotografico: bitly.com/PieroCina
  • Se ti piace la musica, sappi che ho creato una infografica interattiva sulla musica prodotta in Italia: playedinitaly.net

Insomma, sono un typo interesannte perché alla fine è proprio dagli sbagli che tiri fuori le robe migliori